Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Accetta Approfondisci
Sistemi di gestione saldatura UNI EN ISO 3834
Benefici per l'organizzazione

Assistenza periodica all'azienda

Quale norma di saldatura è adatta all'azienda?

Indice UNI EN ISO 3834-2 Requisiti di qualità estesi

richiedi info
Benefici per l'organizzazione

La saldatura è un processo che richiede capacità ed organizzazione più elevate rispetto ai tradizionali processi produttivi, per la limitata possibilità di verificarne la conformità nel corso delle operazioni.

Da qui la tendenza sempre più diffusa da parte delle organizzazioni alla specializzazione ed all’investimento in personale qualificato interno / esterno, macchinari /robot, attrezzature di prova.

La qualificazione dei saldatori, degli operatori di saldatura gli operatori di saldatura dei processi di saldatura accresce la capacità organizzativa di saper tenere sotto controllo costantemente nel tempo i suoi processi, garantendo al cliente nel tempo la qualità dei particolari saldati.

La norma Uni En Iso 3834-2 è utile per le aziende in quanto permette di valutare le attività in essere rispetto a prassi riconosciute come necessarie a livello internazionale.

La certificazione accreditata del sistema di gestione della saldatura secondo la norma Uni En Iso 3834 rende evidente verso il cliente ed il mercato le capacità dell’azienda in termini di saldatura.

Il numero di aziende che si sono dotate di un sistema di gestione della saldatura certificato secondo lo standard Uni En Iso 3834 è in forte crescita, sia per il fatto che è richiesto specificamente da normative di settore (la norma Uni 1090, regolamenti per centri di trasformazione) sia per via dei benefici di cui l’organizzazione può godere.

Più precisamente tali benefici possono essere:

PERSONE
- innalzamento della sensibilità verso la qualità
- innalzamento delle competenze del personale

PROCESSI
- gestione dell’intero ciclo di attività, dalla fase contrattuale alla fase conclusiva delle prove
- aumento affidabilità processi saldatura
- riduzione rilavorazioni e scarti di pezzi saldati internamente
- riduzioni interruzioni flusso produttivo

CLIENTE / MERCATO / PARTI INTERESSATE
- rispetto di norme cogenti di settore
- migliore affidabilità verso il cliente
- migliore comunicazione al mercato delle capacità dell’azienda
- maggiori protezioni per l’azienda a fronte di problematiche

Assistenza periodica all'azienda

Aggiornamento del sistema in funzione degli sviluppi organizzativi e produttivi
- nuovi processi di saldatura
- estensione dei campi di saldatura all’interno dei processi esistenti
- nuove specifiche di procedura da certificare
- nuovi operatori da qualificare.
Supporto nella qualificazione dei saldatori, degli operatori di saldatura e dei processi di saldatura
- Assistenza nel corso delle prove di saldatura preliminari
- Assistenza nella preparazione dei provini e dell’inoltro a laboratori di prova
- Stesura della specifica di procedura di saldatura preliminare
- Rapporti con ente certificatore

Quale norma di saldatura è adatta all’azienda?

Ci sono differenti norme relative alla gestione della saldatura:
- Uni En Iso 3834-2 Requisiti di qualità estesi
- Uni En Iso 3834-3 Requisiti di qualità normali
- Uni En Iso 3834-4 Requisiti di qualità elementari

La norma Uni En Iso 3834-1 “Criteri di scelta sul livello appropriato dei requisiti“ fornisce una utile panoramica delle differenze tra il livello elementare, normale, esteso.

Il costruttore dovrebbe scegliere una delle tre norme basandosi sui seguenti criteri:
- estensione ed importanza di prodotti critici per la sicurezza
- complessità della realizzazione
- range di prodotti realizzati
- il tipo di problematiche che possono accadere
- richieste del cliente
- richieste cogenti di settore / prodotto

Indice norma Uni En Iso 3834-2 Requisiti di qualità estesi

Di seguito è riportato l’indice della norma Uni En Iso 3834-2 Requisiti estesi, quindi quella più completa in termini di requisiti.

1) SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE
2) RIFERIMENTI NORMATIVI
3) TERMINI E DEFINIZIONI
4 USO DELLA PRESENTE PARTE DELLA 3834
5) RIESAME DEI REQUISITI E RIESAME TECNICO
   5.1) Generalità
   5.2) Riesame dei requisiti
   5.3) Riesame tecnico
6) SUBFORNITURA
7) PERSONALE SALDATURA
   7.1) Generalità
   7.2) Operatori e operatori saldatura
   5.3) Personale di coordinamento delle attività di saldatura
8) PERSONALE ADDETTO A ISPEZIONI E PROVE
   8.1) Generalità
   8.2) Personale addetto ai controlli non distruttivi
9) ATTREZZATURE
   9.1) Attrezzature per la produzione e le prove
   9.2) descrizione delle attrezzature
   9.3) Idoneità delle attrezzature
   9.4) Attrezzature nuove
   9.5) Manutenzione delle attrezzature
10) SALDATURE E ATTIVITA’ CONNESSE
   10.1) Pianificazione della produzione
   10.2) Specifiche delle procedure di saldatura
   10.3) Qualificazione delle procedure di saldatura
   10.4) Istruzioni di lavoro
   10.5) Procedure per la preparazione e il controllo dei documenti
11) MATERIALI DI APPORTO DI SALDATURA
   11.1) Generalità
   11.2) Prove per lotto
   11.3) Immagazzinamento e movimentazione
12) IMMAGAZZINAMENTO DEI MATERIALI BASE
13) TRATTAMENTO TERMICO DOPO SALDATURA
14) ISPEZIONI E PROVE
   14.1) Generalità
   14.2) Ispezioni e prove prima della saldatura
   14.3) Ispezioni e prove durante la saldatura
   14.4) Ispezioni e prove dopo la saldatura
   14.5) Stato delle ispezioni e delle prove
15) NON CONFORMITA’ E AZIONI CORRETTIVE
16) TARATURA E CONVALIDA DI ATTREZZATURE DI MISURA, ISPEZIONE E PROVA
17) IDENTIFICAZIONE E RINTACCIABILITA’
18) DOCUMENTI DI ATTESTAZIONE DELLA QUALITA’



Indietro